Detrazioni Fiscali Luglio 2024

Detrazioni Fiscali Luglio 2024

In questo articolo i riportiamo un vademecum riassuntivo sulle detrazioni fiscali Luglio 2024. Per conferme e approfondimenti ti invitiamo a visitare i siti governativi ufficiali come quello dell’Agenzie delle Entrate o della Gazzetta Ufficiale.

ecobonus schermature solari
ristrutturazioni edilizie
bonus mobili
bonus verde
sconto in fattura / cessione del credito
superbonus 110%

DETRAZIONE: ECOBONUS SCHERMATURE SOLARI Luglio 2024

In breve:

Ambito: riqualificazione energetica
Nostri prodotti: è valida per tende, cappottine, pergotende, vele, pergole bioclimatiche o comunque coperture con tetto apribile, purché certificate. ->Visualizza i prodotti<-
Scadenza: prorogato al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 50% – 65% (70-75% per condomini) Nel 2025 l’aliquota scenderà al 36% con un massimale di spesa pari a 48.000 euro per unità immobiliare.
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: 60.000,00 euro

La detrazione ecobonus schermature solari permette di recuperare il 50% della spesa per le tende da sole dall’imposta lorda sui redditi (IRPEF o IRES) in 10 anni.
E’ valida per tende, cappottine, pergotende, vele, pergole bioclimatiche o comunque coperture con tetto apribile, purché certificate.

Introduzione alla normativa ecobonus schermature solari

  • La Detrazione Fiscale del 50% è Legge ed è valida fino a fine anno corrente.

  • Viene applicata ad acquisto e posa in opera di schermature solari mobili installate a protezione di una superficie vetrata.

  • Nel caso di schermature solari l’agevolazione fiscale è di massimo € 60.000

  • Massimale di  276,00 €/mq. al netto di Iva, prestazioni professionali e opere complementari relative all’installazione

  • La detrazione viene applicata sull’imposta lorda sui redditi (IRPEF per persone fisiche o IRES per titolari di reddito di impresa o professionale) e sarà ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Schermature solari detraibili

Le tende che rientrano nella detrazione fiscale fanno capo alle seguenti normative:

  • Per la EN 13561: le tende da sole, le cappottine mobili, le tende a veranda, le tende a rullo, le pergole con schermo in tessuto (anche le pergole con lamelle in alluminio orientabili), le tende per veranda, gli skylight esterni, i wintergarten esterni e le zanzariere.
  • Per la EN 13659: tende alla veneziana, le tapparelle, le persiane, i frangisole, le chiusure tecniche oscuranti in genere.
  • Per la EN 13120: i rulli avvolgibili, le veneziane, le plissettate, i sistemi winter garden, gli skylighter, le verticali, ecc. Sono escluse le tende decorative.

I requisiti necessari

  • Devono essere a protezione di una superficie vetrata;

  • Devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili dall’utente;

  • Possono essere applicate, rispetto alla superficie vetrata, all’interno, all’esterno o integrate;

  • Possono essere in combinazioni con vetrate o autonome (aggettanti);

  • Devono essere mobili;

  • Devono essere schermature “tecniche”;Per le chiusure oscuranti (persiane, veneziane, tapparelle, ecc.), vengono considerati validi tutti gli orientamenti;

  • Per le schermature non in combinazione con vetrate, vengono escluse quelle con orientamento NORD, NORD-EST, NORD-OVEST.

  • E’ detraibile sia l’installazione ex novo sia la sostituzione della tenda. Non è detraibile il solo cambio telo oppure il solo cambio o installazione motore.

DETRAZIONI FISCALI Luglio 2024: RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

In breve:

Ambito: ristrutturazioni private
Nostri prodotti: è valida per pergolati, carbox, pavimentazioni, verande, ma necessita di aperture pratica edilizia ->Visualizza i prodotti<-
Scadenza: prorogato al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 50%
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: 96.000 euro

La detrazione IRPEF al 50% per una spesa massima di 96.000 euro è prevista anche per questo anno. Si applica ad unità immobiliare per i lavori di ristrutturazione su abitazioni private.

Lo ‘sconto’ scenderà al 36% nel 2025 con un massimale di spesa pari a 48.000 euro per unità immobiliare.

L’agevolazione riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, nonché i lavori su immobili danneggiati da calamità, l’acquisto e costruzione di box e posti auto, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la prevenzione degli illeciti, la cablatura e riduzione dell’inquinamento acustico, gli interventi per il risparmio energetico, l’adozione di misure antisismiche, la bonifica dall’amianto, la messa in sicurezza contro gli infortuni domestici.

DETRAZIONI FISCALI Luglio 2024: BONUS MOBILI

In breve:

Ambito: acquisto mobili e grandi elettrodomestici in classe A+
Nostri prodotti: mobili di arredo giardino ->Visualizza i prodotti<-
Scadenza: prorogato al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 50%
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: 5.000 euro (recupero di 2.500,00)

Detrazione che spetta solo a chi ha eseguito interventi di ristrutturazione effettuati prima dell’acquisto dei mobili e dei grandi elettrodomestici. La detrazione è al 50% sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in classe A+ (A per i forni).

DETRAZIONI FISCALI 2024: BONUS VERDE

In breve:

Ambito: giardini e balconi
Nostri prodotti: fioriere e grigliati
Scadenza: prorogato al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 36%
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: 5.000 euro

Il Bonus Verde permette di detrarre il 36% (su un importo massimo di 5mila euro per unità immobiliare) delle spese per la manutenzione e la progettazione di aree scoperte private come balconi, cortili e giardini. Include la realizzazione di pozzi, impianti di irrigazione, recinzioni, coperture a verde, giardini pensili ed è applicabile anche alle parti comuni condominiali.

DETRAZIONE FISCALE: SCONTO IN FATTURA / CESSIONE DEL CREDITO

In breve:

Dal 17 febbraio 2023, data di entrata in vigore del decreto legge 11/2023, per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio previsti dall’articolo 16-bis del Tuir, in linea generale, non è più possibile optare per lo “sconto in fattura” o per la cessione del credito d’imposta.

Per il 2021 2022 e 2023, come riportato nella legge n° 77 del 17 Luglio 2020, è prevista la possibilità di poter acquistare una pergola o una tenda da sole che rientri nei parametri dell’Ecobonus, richiedendo al fornitore (rivenditore del prodotto) uno sconto diretto in fattura pari al 50% dell’importo massimo detraibile, andando a cedere ad esso il credito d’imposta cui dà diritto l’Ecobonus.

Significa che l’acquirente di una pergola o tenda da sole che ha diritto all’Ecobonus, può non pagare l’importo detraibile, cedendo questo credito d’imposta al rivenditore del prodotto. Questo può avvenire tramite un accordo preliminare con il rivenditore.

DETRAZIONE FISCALE: SUPERBONUS 110%

In breve:

L’installazione di prodotti per la schermatura solare non rientra come intervento singolo tra le tipologie
di intervento c.d. “trainanti” che danno diritto al cosiddetto Ecobonus del 110%.

Tuttavia se le schermature solari sono state inserite nella progettazione energetica e si integrano con
gli investimenti di cui sopra (trainanti), acquisiscono anche loro la detraibilità al 110% in 5 anni.
Fatti salvi tutti i loro vincoli e le specificazioni come per l’ecobonus al 50%.

Il SUPERBONUS 110% sarà prorogato fino al 31 dicembre 2025 ma con aliquote decrescenti: 110% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2023; 70% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2024; 65% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2025.

  • Aliquota di detrazione: 110% delle spese totali sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2022.

  • Limite massimo di detrazione ammissibile: entro i limiti totali specifici relativi all’intervento trainante.
  • Importo massimo agevolabile di costo per prodotto: 276 euro / mq al netto di Iva e

  • Prestazioni professionali, opere complementari relative alla installazione, posa e alla messa in opera.

  • Possibilità di richiedere lo sconto in fattura oppure utilizzo diretto del credito in 5 anni, oppure cessione del credito.

Condividi questo articolo, scegli la piattaforma