Detrazioni fiscali
Detrazioni fiscali
« Indietro

Riportiamo un vademecum riassuntivo sulle detrazioni fiscali. Per conferme e approfondimenti ti invitiamo a visitare i siti governativi ufficiali come quello dell’Agenzie delle Entrate o della Gazzetta Ufficiale.

ecobonus schermature solari
ristrutturazioni edilizie
bonus mobili
bonus verde
bonus facciate 2020
sconto in fattura / cessione del credito

Detrazione: ecobonus schermature solari

In breve:
Ambito: riqualificazione energetica
Nostri prodotti: è valida per tende, cappottine, pergotende, vele, pergole bioclimatiche o comunque coperture con tetto apribile, purché certificate.
Scadenza: prorogato al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 50% – 65% (70-75% per condomini)
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: 92.307 euro

La detrazione ecobonus schermature solari permette di recuperare il 50% della spesa per le tende da sole dall’imposta lorda sui redditi (IRPEF o IRES) in 10 anni.
E’ valida per tende, cappottine, pergotende, vele, pergole bioclimatiche o comunque coperture con tetto apribile, purché certificate.

INTRODUZIONE ALLA NORMATIVA ECOBONUS SCHERMATURE SOLARI

– La Detrazione Fiscale del 50% è Legge ed è valida fino a fine anno corrente.
– Viene applicata ad acquisto e posa in opera di schermature solari mobili installate a protezione di una superficie vetrata.
– Detrazione per un max di € 92.307 di spesa pari a € 60.000 di detrazione
– La detrazione viene applicata sull’imposta lorda sui redditi (IRPEF per persone fisiche o IRES per titolari di reddito di impresa o professionale) e sarà ripartita in 10 quote annuali di pari importo.
SCHERMATURE SOLARI DETRAIBILI
Le tende che rientrano nella detrazione fiscale fanno capo alle seguenti normative:
Per la EN 13561: le tende da sole, le cappottine mobili, le tende a veranda, le tende a rullo, le pergole con schermo in tessuto (anche le pergole con lamelle in alluminio orientabili), le tende per veranda, gli skylight esterni, i wintergarten esterni e le zanzariere.
Per la EN 13659: tende alla veneziana, le tapparelle, le persiane, i frangisole, le chiusure tecniche oscuranti in genere.
Per la EN 13120: i rulli avvolgibili, le veneziane, le plissettate, i sistemi winter garden, gli skylighter, le verticali, ecc. Sono escluse le tende decorative.

I REQUISITI NECESSARI
• Devono essere a protezione di una superficie vetrata;
• Devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili dall’utente;
• Possono essere applicate, rispetto alla superficie vetrata, all’interno, all’esterno o integrate;
• Possono essere in combinazioni con vetrate o autonome (aggettanti);
• Devono essere mobili;
• Devono essere schermature “tecniche”;
• Per le chiusure oscuranti (persiane, veneziane, tapparelle, ecc.), vengono considerati validi tutti gli orientamenti;
• Per le schermature non in combinazione con vetrate, vengono escluse quelle con orientamento NORD.
• E’ detraibile sia l’installazione ex novo sia la sostituzione della tenda. Non è detraibile il solo cambio telo oppure il solo cambio o installazione motore.

Detrazione: ristrutturazioni edilizie

In breve:
Ambito: ristrutturazioni private
Nostri prodotti: è valida per pergolati, carbox, pavimentazioni, verande, ma necessita di aperture pratica edilizia
Scadenza: prorogato al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 50%
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: 96.000 euro

La detrazione IRPEF al 50% per una spesa massima di 96.000 euro è prevista anche per il 2020. Si applica ad unità immobiliare per i lavori di ristrutturazione su abitazioni private.
L’agevolazione riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, nonché i lavori su immobili danneggiati da calamità, l’acquisto e costruzione di box e posti auto, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la prevenzione degli illeciti, la cablatura e riduzione dell’inquinamento acustico, gli interventi per il risparmio energetico, l’adozione di misure antisismiche, la bonifica dall’amianto, la messa in sicurezza contro gli infortuni domestici.

Detrazione: bonus mobili

In breve:
Ambito: acquisto mobili e grandi elettrodomestici in classe A+
Nostri prodotti: mobili di arredo giardino
Scadenza: prorogato al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 50%
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: 10.000 euro (recupero di 5000,00)
Detrazione che spetta solo a chi ha eseguito interventi di ristrutturazione effettuati prima dell’acquisto dei mobili e dei grandi elettrodomestici. La detrazione è al 50% sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in classe A+ (A per i forni).

Detrazione: bonus verde

In breve:
Ambito: giardini e balconi
Nostri prodotti: nessun prodotto applicabile
Scadenza: prorogato al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 36%
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: 5.000 euro

Il Bonus Verde permette di detrarre il 36% (su un importo massimo di 5mila euro per unità immobiliare) delle spese per la manutenzione e la progettazione di aree scoperte private come balconi, cortili e giardini. Include la realizzazione di pozzi, impianti di irrigazione, recinzioni, coperture a verde, giardini pensili ed è applicabile anche alle parti comuni condominiali.

Detrazione: bonus facciate 2020

In breve:
Ambito: facciate esterne degli edifici
Nostri prodotti: rivestimenti in WPC o legno
Scadenza: fino al 31 dicembre corrente anno
Detrazione: 90%
Anni di recupero: 10 anni
Spesa massima: non si applicano i limiti massimi di spesa

Consiste nella detrazione del 90% delle spese documentate, sostenute per il recupero delle facciate esterne degli edifici esistenti, relative agli interventi di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B. Sono detratti costi per interventi di manutenzione ordinaria, come: gli interventi sulle strutture opache della facciata, i lavori su balconi, ornamenti, marmi e fregi, la pulitura della facciata, la tinteggiatura esterna dell’edificio. Sono esclusi gli interventi relativi agli impianti di illuminazione, gli interventi sui pluviali, sugli impianti termici e sui cavi esterni.

Detrazione: sconto in fattura / cessione del credito

Lo sconto immediato in fattura vale solo per le ristrutturazioni importanti di primo livello, di importo superiore a 200mila euro, realizzate sulle parti comuni dei condomìni. In base al DM 26 giugno 2015 sul calcolo delle prestazioni energetiche e i requisiti minimi degli edifici, si tratta degli interventi che, oltre a interessare l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 50% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, comprendono la ristrutturazione dell’impianto termico per il servizio di climatizzazione invernale e/o estiva asservito all’intero edificio.

Richiedi Informazioni